19 FEBBRAIO 2014: La vera natura dell’amore -The true nature of Love

Immagine

IL VERO AMORE è un perenne innamoramento.

E’ una condizione di totale confidenza con noi stessi e con quello che ci circonda.

Sebbene possa essere innescato da qualcosa o qualcuno fuori di noi, esso si nutre solo di se stesso in processo che si autoalimenta continuamente. E’ come essere freschi in una eterna primavera che dentro il cuore e in tutte le membra soffia un possente alito di vita. Una condizione di grazia nella quale ciò che si percepisce non subisce nessuna distorsione, e noi possiamo senza alcun senso di colpa allontanarci dalle situazioni con cui semplicemente non risuoniamo. Una corrente fresca che ci vitalizza il corpo, la schiena, le braccia, le gambe e il sesso, una forza che basta a se stessa ed è naturalmente in condizione di apertura verso l’esterno. Quando essa assume intensità maggiori sconfina nell’estasi, dove i canali di percezione verso l’esterno vengono chiusi, ed essa si bea nella sua condizione di auto-percezione rivolgendo la sua attenzione alla contemplazione della sua forza e beatitudine.
Si fa un gran parlare di amore, e le frasi che lo contengono sono innumerevoli.

L’amore nella sua accezione comune è invece un conglomerato di attaccamenti che nulla a che fare con la condizione di innamoramento che invece è il vero amore come lo descrivo per esperienza. L’amore oggi è per lo più un nome che indica l’esecuzione di un programma mentale di una personalità che non lo ha mai sperimentato, e che confonde i dettami sociali e familiari del nostrano “volemose bene” col vero amore, cioè la condizione di perenne innamoramento di se stessi.
La gran parte di queste benigne emozioni sono il frutto di una programmazione mentale

In pratica l’amore come esperienza di estasi viene sostituito con l’IDEA DELL’AMORE. Di qui tutta una serie di atteggiamenti e comportamenti sociali da cui dovrebbe desumersi la presenza dell’amore. Certo l’amore può anche esprimersi come compassione, ma è nella forma dell’apertura del cuore che esso trova la sua espressione più vera.

La sostituzione dell’idea dell’amore con l’emozione amorosa rende le relazioni soggette a un disastroso fraintendimento. Esse divengono allora occasione di una continua pattuizione di regole, che sono poste a sovraintendere il funzionamento della relazione stessa. L’amore è libertà ed esso ama manifestarsi come libera espressione dell’animo umano nella molteplicità delle potenzialità umane. Lo stesso concetto di coppia, la sua necessità vitale nella costituzione della società viene meno in una società evoluta dove le persone sono realmente innamorate di se stesse.
Invece di lasciare libero l’altro di esprimersi secondo l’estro della sua manifestazione amorosa, vengono stabiliti dei pattern di comportamenti sociali e familiari nella paura che sia rivelata l’impietosa verità: L’AMORE E’ CARENTE !!

In una società evoluta non si darebbe perso ai comportamenti delle persone sia evolute che meno evolute perchè sarebbero rispettati come espressione di un percorso evolutivo dell’individuo che lo porterà all’innamoramento di se stesso. DI qui una serie di ostacoli alla libertà dell’individuo che è costretto a muoversi nell’ambito di regole che se non rispettate rivelano l’esistenza dell’inganno.

La mente, che obbedisce alla forma più bassa di amore, cioè la paura, ama invece le regole, perchè in esse trova la possibilità di prevedere gli effetti delle sue azioni: una persona innamorata continuamente di se stessa invece, non si prefigge nessun risultato nelle sue azioni, ma gode dell’agire lasciando che il vento porti con sè i gesti che ha appena compiuto. Una persona innamorata non rimane attaccata al passato, ma ha tutta una sacralità nel muoversi e nell’esistere che è propria della saggezza dell’amore. E’ sempre pronto a morire, perchè vive nell’attimo, dove la morte non esiste. E’ così da esperienza a esperienza vive la sua vita come una opera d’arte naturale e accessibile a tutti.
In una visione evolutiva della società. le regole di convivenza non vengono stabilite per paura di, ma per la gioia di. Si ha un cambiamento di paradigma radicale, che determina la supremazia della creatività e della esperienza rispetto alla ripetizione e all’automatismo.

Un essere umano evoluto, continuamente innamorato di se stesso, pone in essere dei comportamenti sempre nuovi per la gioia di sperimentare nuove esperienze semplicemente per il gusto di farlo. Non c’è voglia di accumulare conoscenza, perché essa diviene intuitivamente disponibile grazie alla apertura di mente e di cuore sperimentata continuamente. E’ una eterna giovinezza, che non viene meno neanche in tarda età e non sfiorisce nemmeno al cospetto della morte. Che anzi è presa per quello che è: un ennesima esperienza da vivere con eccitazione del nuovo e con voglia di sperimentare l’ignoto.

Karuna

https://consulenzespirituali.com/

_____________

TRUE LOVE is a perennial love affair.

It a state of total confidence in ourselves and our surroundings.

While it may be triggered by something or someone outside of us, it only feeds on itself in a self-perpetuating process continuously. And how to be cool in an eternal springtime in the heart and in all limbs blowing a mighty breath of life. A state of grace in which what we perceive is not subject to any distortion, and we can get away without any sense of guilt from the situations in which just does not resonate. A fresh running that vitalizes the body, back, arms, legs and sex, a force that is self-sufficient and is naturally able to open to the outside. When it takes more intensity borders on ecstasy, where the channels of perception to the outside are closed, and she basks in his state of self-perception turning his attention to the contemplation of his strength and bliss.
There is much talk of love, and sentences containing it are innumerable.

Love in its ordinary meaning is rather a conglomerate of attachments that anything to do with the condition that instead of falling in love is true love as I describe it to experience. Love today is mostly a name that indicates the execution of a program of mental personality who has never experienced it, and that confuses the dictates of social and family of ours good blood volume” with true love, that is the condition of perpetual falling in love themselves.
Most of these benign emotions are the result of mental programming

In practice love as an experience of ecstasy is replaced with the IDEA OF LOVE. Hence a range of attitudes and social behaviors which are expected to infer the presence of love. Of course love can also be expressed as compassion, but it is in the shape of the opening of the heart that it finds its truest expression.

The replacement of the idea of love with the emotion of love makes the relationship subject to a disastrous misunderstanding. They then become the occasion for a continuous agreed to rules that are set to oversee the functioning of the report. Love is freedom, and it loves to manifest itself as free expression of the human soul in the multiplicity of human potential. The concept of torque, its vital necessity in the establishment of the company is not in a civilized society where people are really in love with themselves.
Instead of leaving the other free to express themselves according to the inspiration of his manifestation of love, are established patterns of social behavior and family in fear that it proved the pitiless truth: LOVE WANTED !!

In a civilized society there would not be lost on people’s behavior is developed that less evolved because they would be respected as an expression of an individual’s evolutionary journey that will take him falling in love with himself. OF here a number of obstacles to the freedom of the individual who is forced to move in the context of rules that if not followed reveal the existence of deception.

The mind, which obeys the lowest form of love, that is the fear, love instead of the rules, because in them is the ability to predict the effects of its actions: a person in love always of itself however, is not intended to result in any his actions, but has of action and let the wind bring along the gestures that just turned. A person in love does not remain stuck in the past, but has a whole sacredness in moving into existing and which belongs to the wisdom of love. It ‘s always ready to die, because he lives in the moment, where there is no death. It so as to experience experience lives his life as a work of natural art accessible to everyone.
In an evolutionary view of society. the rules of coexistence are not established for fear, but for the joy of. It has a radical paradigm shift, which determines the supremacy of creativity and experience with respect to the repetition and automatic settings.

A human being evolved constantly in love with himself, gives rise to ever new behaviors for the joy of experiencing new experiences just for the heck of it. There is no desire to amass knowledge, because intuitively it becomes available thanks to the openness of mind and heart ever experienced. It an eternal youth, which is less even in old age and never fades even in the face of death. That fact is taken for what it is: an experience to live again with the new excitement and desire to experiment with the unknown.

Karuna

https://consulenzespirituali.com/

15 FEBBRAIO 2014: NUTRIRE LA FEDE

Immagine

Il dono della fede è il vincolo d’amore che ci lega alla fonte Divina e ci permette nei momenti difficili di superare gli ostacoli e di volgerci alla realizzazione dei desideri nascosti nei nostri cuori. Alimentare e tenere accesa in maniera chiara e consapevole la passione di amore per se stessi, essere devoti al proprio sentire e al proprio ruolo e alla funzione che siamo venuti  a svolgere in questa fantastica e meravigliosa avventura terrena. Non esiste l’essere umano senza fede, noi siamo nati per fede e la fede è il passaporto per entrare nella dimora del nostro cuore e della nostra casa ed è l’energia primordiale che ci permette di avere quella forma di consolazione nei momenti tristi della nostra esistenza, momenti in cui ci rendiamo conto che è l’unica energia dalla quale poter attingere  per non traballare nelle emozioni  forti e renderci conto che lassù qualcuno ci ama. L’energia della fede lavora in sinergia con la vibrazione del cuore e si sa che Gesù per fede camminava sulle acque ed esercitava con il suo amore quella trasmutazione  alchemica che permetteva la salvezza delle anime…..la tua fede ti ha salvato…possedere la fede significa esserci…esistere nella  verità del proprio essere ,lì in quel punto coesistete nella vibrazione del cuore .Avere fede significa non avere dubbi su chi veramente siete ,riconoscendo la vostra spiritualità che nella liberazione vi mostra la vostra grandezza della vostra anima. La fede è la corsia preferenziale che prendete per far in modo che il vostro viaggio a casa sia di massimo comfort: un viaggio in  prima classe.

Luigi e Luca

https://consulenzespirituali.wordpress.com/consulenze-spirituali-e-channeling-gratuiti/

https://consulenzespirituali.wordpress.com/pranoterapia-con-luigi-de-felice/

Canalizzazione: APERTI ALLE POSSIBILITA’

Immagine

Stare nel flusso.

Affidamento al sè guida.

Non giudizio di sè.

Ebbrezza del gioco.

Questi sono i punti che andremo a trattare oggi.

Qualsiasi cosa tu faccia tu che ascolti, sei nel flusso della vita. Non c’è da chiedersi un perchè o un per cosa, non c’è nulla che tu faccia nella vita che è fuori della vita.

Quello che tu percepisci come distanza da te stesso è solo un punto di osservazione della realtà, ovvero un focus che hai posto su un punto rispetto a un altro. Se ad esempio ti focalizzi sulla carriera, vedrai che tutte le informazione che ti arrivano in un dato momento saranno incentrate sull’aspetto finanziario che hai considerato. Questa è una legge dell’energia, che da risposte dove tu metti il focus, la tua attenzione.

E se non metti il focus in nessuna cosa ?

Bene rispondo a questo, si. Allora non mettere il focus in nessuna cosa vuol dire che naturalmente verrai a trovarti in un non spazio, dove nascerà una azione dettata dalle circostanze. Ad esempio se c’è qualcuno che ha bisogno di una mano tu naturalmente alzerai il braccio. Questo presuppone che tu abbia trasformato la parte rettile del tuo cervello, quella che vive di comportamenti basati sulla paura.

Ma c’è di più.

Entrando in uno spazio vuoto come quello della assenza di focus si delinea una situazione per cui si sviluppa il tuo Osservatore interiore. Quello grazie al quale tu percepisci direttamente ciò che è davanti ai tuoi occhi. E non c’è da abbassare il volto quando qualche situazione mette imbarazzo, ma solo da percepire la verità del momento.

Il tuo corpo come dicevamo, agirà di conseguenza rispetto alla situazione determinata, dando risposte incentrate a livello del cuore, cioè delle condivisione collettiva.

A meno che dunque non riteniate di avere una mission particolare da compiere che vi focalizza su un determinato obbiettivo, potrete sperimentare questa sensazione fisica.

Andiamo avanti.

Parliamo dei giochi. Tutto è un gioco anche il più drammatico se si assume una prospettiva spirituale in merito. Ebbene i giochi. Può capitare che davanti a voi si svolgano dei giochi ai quali partecipate, e siccome avete già fatto quelle esperienze che stanno accadendo sotto i vostri occhi e siete annoiati, desiderate sperimentarne di nuovi. Bene.

iN QUESTO CASO NON DOVETE FAR ALTRO CHE ASCOLTARE LA VOSTRA VOCE GUIDA, IL VOSTRO DIO DEA INTERIORI CHE VI DIRANNO IN TEMPO REALE COSA STA ACCADENDO DI FRONTE AI VOSTRI OCCHI.

Questa si chiama comprensione. Quello che avete in mano è la chiave per poter agire sulla realtà prendendo una posizione che è comunque nel flusso ma costituisce una deviazione significativa. In arte è chiamata ispirazione, ed è la manifestazione esteriore dello Spirito Creativo in Azione.

Come dice un maestro dei giorni nostri Eckhart Tolle, di fronte a una situazione che drammatica vissuta da una persona avete tre opportunità : la prima è quella di andare via, la seconda è quella di modificare la situazione, la terzo è quella di osservare senza rimanere a nutrire il dramma, che si svolge sotto i vostri occhi.

bene. Veniamo al punto. Se capita, come capiterà che voi percepiate delle cose dalla vostra voce interiore che risulta portarvi fuori dalla vostra abituale razionalità come reagirete ? vi spaventerete senza dubbio, o quanto meno sarete meravigliati.

E’ questo il momento di rimanere centrati nella vostra percezione e di tenere fede a voi stesi. Non c’è niente di tanto orribile da poter essere giudicato. Dovete qui fare una salto, accettando tutto ciò che percepite di una situazione o di voi stessi senza esprimere alcune giudizio.

Certo può essere difficile ma è l’unico modo per rimanere in contatto con sè stessi, altrimenti rientrate nel dramma che si svolge attorno a voi, oppure sarete risucchiati da giochi che già avete giocato che vi dannificano o che oppure vi danno noia.

Perdete cioè consapevolezza di ciò che sta accadendo, e questo per il fatto che non avete dato ascolto con assoluta fiducia alla vostra guida interiore.

Qui non c’entra nulla l’umiltà. L’umiltà è uno schema vetusto che funzionava per articolare i giochi. L’umiltà si nutre del dubbio.

Dubbio che non ci possiamo piu permettere in questa fase in cui stiamo co-cocreando una vita sostenibile sul pianeta terra.

E’ quindi altamente opportuno avere un non giudizio di sè durante l’azione o il pensiero. Praticate questo.

L’ebbrezza del gioco.

Riconoscere i propri desideri all’interno del gioco senza giudicare se stessi, fa si che tu possa inserirti nel flusso per co-determinare lo scenario e le regole del gioco. Ciò che ti è servito per affermare la tua individualità e il tuo punto di vista ora lo rimetti in gioco nel flusso. Certo ci saranno degli assestamenti per questo, ma la meta è quella di cambiare il gioco. Il cambiamento del gioco è necessario quando c’è noia di aver gia giocato ad un determinato gioco, e questo non potete più tollerarlo.

Creare insieme il gioco nuovo, da ebbrezza perchè è la natura del gioco nuovo: la creatività sorge da un animo libero dal passato.

E credetemi, mai come ora c’è bisogno di giochi nuovi.

Spero di avervi dato degli spunti per riflettere.

Vi onoro per come siete, dei e dee creatrici.

Grazie della lettura.

Immagine

https://consulenzespirituali.com/consulenze-spirituali-e-channeling-e-healing/

7 FEBBRAIO 2014: UNA TESTIMONIANZA DIRETTA DI GUARIGIONE

 Immagine

Sono E. ho 42 anni e tanti pensieri belli..da circa 3 anni soffrivo di un particolare dolore alla base della nuca di destra che si irradiava a tutto l’ emilato destro del volto…un dolore che somigliava per molti aspetti ad un emicrania ma che vedeva la sua partenza dalla nuca. periodicamente dolore e su con FANS (farmaci antifiammatori non steroidei) con benefici momentanei.. decido per altri motivi di effettuare una consulenza spirituale con Luca e Luigi, in questa occasione senza che io proferissi parola essi si accorgono del mio dolore e sopratutto di qualcosa che non mi fu ben chiaro alla base della nuca. Il giorno dopo il dolore mi massacrava e come sempre il ricorso ad antidolorifici era fallito… nel tentativo estremo di trovare la causa mi ricordo che luigi durante la canalizzazione, tra l’altro effettuata per mezzo skype, aveva nettamente individuato il problema.. presa dalla disperazione di 2 giorni di dolore intenso mi decisi a contattare Luca.. fu come chiamare un angelo e avere la perfetta certezza che avesse ascoltato il richiamo.. Luca prontamente intervenne…mi avviso’ che con Luigi si erano messi a lavorare subito per aiutarmi..una serie di domande per cercare di capire la causa, che non trovo’ spiegazione ne nelle ultime abitudini comportamentali, ne in altre situazioni di cui la mia mente conscia avesse memoria… fu cosi a quel punto che Luca mi chiese di mettermi in posizione comoda e ascoltare musica rilassante…sembrava tutto così perfetto..la trama di un regista..la serata calma e tranquilla…in casa riecheggiava solo il mio dolore..la luce del camino di compagnia e le dolci parole di luca che mi invitavano a respirare…anche la musica trovata casualmente su you tube sembrava scelta per la situazione.. Luca mi disse che avrebbe chieso aiuto alle guide spirituali..mi affidai..il dolore mi faceva esplodere la testa..ma il cuore era fiducioso… iniziai a respirare…ebbi la sensazione di raggiungere subito uno stato di rilassamento profondo…entrai in stato e una serie di immagini scorrevano d’avanti ai miei occhi…vedevo esseri color bronzo con occhi a mandorla.. dopo di che mi fusi con la musica e il dolore iniziava a calmarsi…sempre di piu..incredula mi lasciai cullare da quelle onde…e rimasi in stato per almeno una 20 di minuti..non ho mai perso la coscienza ne mai passata allo stato di sonno.. ad un certo punto sentii forte la sensazione di riaprire gli occhi e tornare alal normalità… fu allora, solo allora che mi accorsi che luca mi aveva guidato dal suo pc scrivendo passaggi della meditazione che io avevo fatto senza mai leggere.. ebbi come la sensazione che il nostro collegamento fu solo telepatico..null’altro… quando rilessi i passaggi mi accorsi che Luca aveva guidato il mio stato compreso il risveglio…mi sembrava tutto così inverosimile.. facevo fatica ad orientarmi..il dolore completamente scomparso…chiesi cosa fosse avvenuto esattamente..e Luca mi spiego’… quel dolore aveva radici che affondavano in un passato antico.. NOn so esattamente quel dolore in quale risentimento trovasse la sua vitalità…so solo che grazie all’aiuto di queste splendide persone io non ho avuto piu dolore e la cosa che ad oggi mi gratifica è che quel dolore veniva accompagnato da un ricordo perenne…la paura che sarebbe ritornato prima o poi… ora non ho piu quella emozione.. e so che qualcosa è stato portato via per sempre..ed è questo per sempre che mi da energia e linfa nuova.. Non smettero’ mai di essere grata e ogni giorno i miei pensieri di luce raggiungeranno Luigi e Luca..e la gratitudine a Dio per averli messo sul mio cammino..

Con infinito amore, E.

Immagine

 

https://consulenzespirituali.wordpress.com/consulenze-spirituali-e-channeling-gratuiti/

https://consulenzespirituali.wordpress.com/pranoterapia-con-luigi-de-felice/

Chi sei tu ? – Who Are you ?

Immagine

Buongiorno sorelle e fratelli.

La questione è chi sei tu ? La risposta è dio, dea. Nulla altro fuori di voi può definire ciò che siete. Per diritto divino siete onnipotenti ed onniscienti.

Sentitelo per un attimo assieme a me.

Cosa posso fare della mia divinità ? Quello che volete. Quando siete nella chiarezza del vostro dio interiore, ogni desiderio che sentite dal cuore, ogni esperienza che vorrete vivere la manifesterete in un tempo del vostro cammino.

Certo la manifestazione in un piano di realtà densa richiede un certo tempo tridimensionale, in cui il desiderio del cuore focalizzato come intento mentale e come urgenza si realizzi.

In questo modo ogni attributo che porrete al vostro IO SONO tenderà semplicemente a manifestarsi. Non importa da dove vengano questi desideri dell’anima, essi sono solo la voglia di avere esperienza, e siamo incarnati in questo piano appunto per questo motivo.

La domanda è ” cosa voglio io”.

E la risposta richiede una grande sincerità.

Non importa quanto buffa e grandiosa possa apparire la risposta agli occhi della mente razionale. Essa giudica per la paura del nuovo, che il desiderio del cuore possa essere realizzato. La mente non ama la novità. Ama ripetere le stesse esperienze perché essa funziona per programmi.
Il cuore desidera e non ha paura, la mente cataloga per paura e ripete.

Voi siete dio dea, beneamati fratelli e sorelle, e la vostra divinità che si esprime dentro di voi non ha bisogno di attribuzioni per essere definita. Siete talmente potenti che dove focalizzerete la vostra attenzione, li ci sarà manifestazione. Quando abbandonate ogni programmazione e vi muovete nello spazio con mente sgombra e cuore pulito, allora accadono i miracoli.

La paura del vostro potere personale è legata ad antichi retaggi culturali e storici, e genetici, e l’universo sta cooperando in questo ciclo acquariano a l fine di agevolare il rilascio di tutte queste paure, e in primo luogo la paura di dio. Cioè di voi stessi.

Quando vi permettete di ascoltare in piena libertà la vostra voce interiore, allora tutto diviene facile. Accettate, accettate tutto ciò che arriva a voi. Ogni cosa è una parte di voi che si sta riunendo per la festa. Non avete nulla da fare di più che sentire questa forza dentro di voi.

E’ una forza che non parla di sopraffazione, ma parla il linguaggio della verità.

E la verità e che voi siete dio e dea, amati amici. Nulla di più o di meno. Sta a voi farne esperienza, chiedendo a voi stessi ogni cosa che desiderate sapere, sentire, sperimentare.

Amatevi profondamente, cari maestri, perché il tempo della celebrazione è arrivato. Il nuovo è già qui. Sentire dolore in questo momento è appropriato perché delle parti vecchie di voi, annoiate e tristi stanno tornando alla casa del Tutto. Le frequenze cosmiche stanno innalzando le vibrazioni sulla terra. Tutto è in movimento.

Cosa volete fare ?

Provare paura oppure lasciare andare godendovi il viaggio del ritorno a casa ? Siete amatissimi fratelli e sorelle. Ora respiriamo profondamente, giù in basso. Bene.

Buona giornata, e buona celebrazione della vostra divinità.

 Namastè,

Noi siamo Unità nella Sorgente

https://consulenzespirituali.com/svelare-i-talenti-reveal-the-talents/

https://consulenzespirituali.com/ferite-karmiche-karmic-wounds/

__________

Good morning brothers and sisters.

The question is who are you? The answer is god, goddess. Nothing else outside of you can define what you are. By divine right are omnipotent and omniscient.

Listen to him for a moment with me.

What can I do with my divinity? What you want. When you are in the clarity of your inner god, every desire that you feel from the heart, every experience that you will want to live in a time of manifest your way.

Of course the event in a dense plane of reality requires a certain time three-dimensional, in which the heart’s desire as focused mental intent and how urgent is realized.

In this way, each attribute that will place your I AM simply will tend to manifest. It does not matter where they come from these desires of the soul, they are just the desire to have experience, and are embodied in this plan precisely for this reason.

The question is “what I want”.

And the answer requires a great sincerity.

No matter how grand it may seem funny and the answer in the eyes of the rational mind. It judges for fear of the new, that the desire of the heart can be accomplished. The mind does not like the news. He loves to repeat the same experience because it works for programs.
The heart wants and is not afraid, the mind categorizes fear and repeats.

You are god goddess, beloved brothers and sisters, and your divinity is expressed within you does not need powers to be defined. You are so powerful that where focalizzerete your attention, we will show them. When abandoned any programming and move in space with an open mind and clean heart, then miracles happen.

The fear of your personal power is linked to ancient cultural and historical heritage, and genetics, and the universe is cooperating in this Aquarian cycle in order to facilitate the release of all these fears, and primarily the fear of God. That is yourself.

When you allow yourself to listen freely to your inner voice, then everything becomes easy. Accept, accept everything that comes to you. Everything is a part of you that you are bringing to the party. You have nothing to do more than feel this force within you.

It a force that does not speak of oppression, but it speaks the language of truth.

And the truth and that you are god and goddess, beloved friends. Nothing more or less. It’s up to you to experience it, asking yourself everything you need to know, feel, experience.

Love one another deeply, dear teachers, because the time of celebration has arrived. The new one is already here. Feel pain at this time is appropriate because of the old parts of you, bored and sad are returning to the house of the Whole. The cosmic frequencies are raising the vibration on earth. Everything is in motion.

What do you want to do?

Try to let go of fear or enjoying the journey back home? You are beloved brothers and sisters. Now breathe deeply, down at the bottom. Well.

Good day, and good celebration of your divinity.

Namaste,

We are in the Source Unit

https://consulenzespirituali.com/svelarethetalentreveal-the-talents/

https://consulenzespirituali.com/feritekarmickarmicwounds/

Karuna

io sono2