Non più limiti nei limiti altrui/No more limits within others ‘ limits

Valley

“Tu sai bene come scendere a valle dopo una vetta: c’è da non tremare dentro per le doglianze altrui, ma di riferirsi a costoro non in un vecchio modo, ma in una nuova maniera.

Così come loro sono feriti, tu ti rapporti senza limitarti né ferirti, e in questa forma puoi stare tra di loro aperto alla tua prossima mossa, senza portare nessuna armatura.

Loro cercano da te che tu condivida le ferite esistenti, ma tu puoi andare oltre.

Considerali come se non fossero né feriti né limitati, ma solo facenti un piacevole gioco per coinvolgerti in una certa fioritura che loro hanno quando usano un vecchio modo di essere.

Così come la loro donna ha un dubbio, loro diventano sempre avvolti dal dubbio; così come ella si veste in modo gradevole, così loro si vestono in codesto modo. Così come la loro donna vuole condividere un piacevole momento con qualcuno, così loro si dispongono in un gradevole stato d’animo senza ferite.

Quanto è straordinario invece andare oltre a tutto ciò, per essere nel centro senza nessuno sforzo né armatura, e di essere in uno stato non influenzabile dai tremori e dagli stati emotivi che ti circondano !

Questo accade quando ti poni al centro senza il minimo sforzo, e ti comporti come se niente e nessuno può portarti a spasso da nessuna parte, e ti muovi gradevolmente senza portarti né ferite né limiti altrui…

Nel momento in cui tu fai da utero dei dolori altrui, in quel momento tu accetti un confine dentro di te.

Non fare così, sentiti libero di essere come sei, senza catene né confini. Questo calore è la prossima mossa da muovere nei confronti degli atri.

Dunque scendi a valle dopo ogni singola vetta.

Questo è ciò di cui ora hai bisogno.”

Il Collettivo, canalizzati da Altares e Madrahal

Sessioni individuali / Individual sessions

___________________________

images21OWFOYJ

“You know well how to descend downstream after a summit: there is not to tremble in for the grievances of others, but to refer to them not in an old way, but in a new way.
Just as they are wounded, you deal without limiting yourself or hurting yourself, and in this form you can stand between them open to your next move, without carrying any armor.
They’re looking for you to share existing wounds, but you can go further.
Consider them as if they were neither wounded nor limited, but only making a pleasant game to involve you in a certain flowering that they have when they use an old way of being.
Just as their woman has a doubt, they become always enveloped by doubt; Just as she dresses in a nice way, so they dress in the right way. As well as their woman wants to share a pleasant time with someone, so they arrange themselves in a pleasant mood without wounds.
How extraordinary is it to go beyond all this, to be in the center without any effort or armor, and to be in a state not affected by the tremors and emotional states that surround you!
This happens when you put yourself in the center without the least effort, and you act as if nothing and no one can take you for a walk anywhere, and you move nice without bringing you neither hurts nor limits of others…
The moment you do the womb of the pains of others, at that moment you accept a boundary within yourself.
Don’t be like that, feel free to be as you are, without chains or boundaries. This heat is the next move to move toward the atria.
Then descend downstream after every single summit.
This is what you need now. “

The collective, channeled by Altares and Madrahal
Individual sessions

Cerca di essere sereno/Try to be serene

 

Annunci