Cerca di essere sereno/Try to be serene

giovani-futuro

Cerca di essere sereno mentre ti aspetta la tua vita futura. La tua vita futura non aspetta altro che tu ti apra in modo naturale a ciò che accade. Non è solo una questione di attesa, ma è una questione di essere aperti nel mentre si dispiega la vita. La tua vita non può essere altro che l’incontro tra ciò che accade e la tua condizione naturale: la nostra ansia è qualcosa che ci separa da ciò che sta accadendo, e il nostro intuito non deve essere usato per creare barriere tra noi e ciò che ci si dispiega istante per istante.

Altares e Madrahal

Sessioni individuali / Individual sessions

beach_sunset_wallpaper-1024x640

______________

Try to be serene while waiting for your future life. Your future life is waiting for you to open yourself in a natural way to what happens. It is not just a matter of waiting, but it is a matter of being open in the while it unfolds life. Your life can be nothing more than the encounter between what happens and your natural condition: our anxiety is something that separates us from what is happening, and our intuition should not be used to create barriers between us and what is unfolding instantly.

Altares e Madrahal

Sessioni individuali / Individual sessions

ferite4

 

 

Annunci

– Lettera a un ragazzo- Letter to a boy – Carta a un niño

Lonely-heart-miss-you-3D-wide

Quando provi gioia con un amico, cosa è accaduto dentro di te ? Certamente hai ottenuto un nuovo livello di energia, ma non sei capace ancora di ottenere un livello simile quando sei solo. Questo perchè ? La verità ?
Perchè non sei solo, neppure quando sei solo.
Sei sempre in un caldo abbraccio con la tua ragazza, o con un gruppo di amici che albergano dentro il tuo cuore. Sono dentro di te.
Prova invece a riscaldare te stesso quando sei veramente tutto solo: anche se tu dovessi avere perso i tuoi molti amici e anche la tua ragazza non disperare mai, mai solo un’altra volta.
Essere solo non significa essere un perdente: una buona fioritura può avvenire anche se tu sei tutto solo, senza alcun amico o una ragazza.
Non lamentarti oltre: la tua vita è una ottima occasione per nutrire amore, gioia e felicità: non disperarti oltre anche se il tuo sogno non è realizzato ancora.
Quando perdi la fede, non significa che questo è per sempre.
Cresci in questa, e coltiva questa anche nella solitudine: quando ciò sarà accaduto, potrai riconoscere le persone simili a te, e quando non lo fossero, separartene senza sensi di colpa.
Non essere affranto anche se dovessi fronteggiare la morte dei tuoi genitori: loro ti seguiranno comunque ed ogni volta che avrai bisogno, ti daranno un caldo abbraccio.
E’ ora che tu ti riconosca, senza tradirti più, senza riconoscerti nel posesso, senza sensi di colpa, ed anche se qualcuno dovesse tradirti, non nutrire rabbia, ed anche se qualcuno ti amasse davvero, non attaccare te stesso ad egli.
Quando sei in una relazione d’amore non ancorare te stesso ad essai: l’amore può accadere e scomparire quando tu non te lo immagini.
E quando accade non cercare rimedio: una ferita è piena di bei ricordi quando è guarita col tempo.
Vivere è così bello.

Karuna

http://consulenzespirituali.com

___________

When you feel joy with a friend, what happened inside you? Certainly you’ve got a new energy level, but you’re still able to achieve a similar level when you’re alone. This because? The truth?
Why you are not alone, even when you are alone.
You’re always in a warm embrace with your girlfriend, or with a group of friends that dwell in your heart. They are inside you.
Instead, try to warm yourself when you’re truly alone: ​​even if you were to have your lost many friends and even your girlfriend never despair, never alone again.
Being alone does not mean being a loser: a blooming good can happen even if you are all alone, without any friends or a girlfriend.
Do not complain over: your life is a good opportunity to have love, joy and happiness: do not despair over even if your dream is not yet realized.
When you lose faith, it does not mean that this is forever.
Grow up in this, and this also cultivates in solitude: when this will happen, you’ll recognize the people similar to you, and when they were not, separartene without guilt.
Not be broken even if I had to deal with the death of your parents: they will follow though, and whenever you need it, will give you a warm embrace.
It ”s time you recognize, without betray more, without recognize in posesso, without guilt, and even if someone were to betray you, do not feed anger, and even if someone you really loved, he did not attach yourself to.
When you’re in a loving relationship does not anchor yourself to it: love can happen and disappear when you do not you imagine.
And when it does not seek remedy: a wound is full of happy memories when it healed over time.
Life is so beautiful.

Karuna

http://consulenzespirituali.com

_________

Cuando usted se siente la alegría con un amigo, lo que ocurrió dentro de ti? Ciertamente tienes un nuevo nivel de energía, pero todavía es capaz de alcanzar un nivel similar cuando estás solo. Esto porque? La verdad?
¿Por qué usted no está solo, incluso cuando estás solo.
Siempre estás en un cálido abrazo con su novia, o con un grupo de amigos que habitan en tu corazón. Son dentro de ti.
En su lugar, tratar de entrar en calor cuando estás realmente solo: incluso si usted fuera a tener sus muchos amigos perdidos e incluso tu novia no desesperar, no solo de nuevo.
Estar solo no significa ser un perdedor: una buena floración puede ocurrir incluso si estás solo, sin amigos o una novia.
No te quejes más: su vida es una buena oportunidad para tener el amor, la alegría y la felicidad: no más de la desesperación, incluso si su sueño aún no se dio cuenta.
Cuando se pierde la fe, eso no quiere decir que esto es para siempre.
Crecer en esto, y esto también se cultiva en la soledad: cuándo sucederá esto, reconocerá las personas similares a usted, y cuando no estaban, separartene sin culpa.
No romper incluso si tuviera que hacer frente a la muerte de sus padres: ellos seguirán sin embargo, y siempre que lo necesite, te daré un cálido abrazo.
Es el momento a reconocer, sin traicionar a más, sin reconocer en posesso, sin culpa, e incluso si alguien fuera a traicionarte, no alimenta la ira, e incluso si alguien que realmente amaba, él no apegas a s.
Cuando estás en una relación amorosa no anclar a ti mismo a la misma: el amor puede suceder y desaparecen cuando no te imaginas.
Y cuando no busca remedio: una herida está lleno de recuerdos felices cuando se curó con el tiempo.
La vida es tan hermosa.

Karuna

http://consulenzespirituali.com

Dall’energia dell’A. Michele: Il DESIDERIO DI TORNARE ALLA CASA DEL PADRE

Immagine

Amici, è con grande delicatezza e a accuratezza che vi porgiamo questo messaggio.

Desiderare tornare alla casa del Padre nasconde la più grande sfida che un Essere Umano possa affrontare. E’ scritto nel DNA della razza radice, questo grande desiderio, che è il testamento biologico dell’uomo e della sua appartenenza ai cieli da dove Egli è provenuto.

Vedete, quando un Essere Umano soffre, c’è una grande compassione dall’altra parte del Velo. Tutte le anime, i deva e gli elementali si raccolgono sotto un unico manto e cantano le stesse note cantate dall’Essere Umano.

Egli, a un certo punto del cammino desidera tornare in seno al Padre, per provare l’Amore che non ha fine. E’ come una storia d’amore che vi attende al di là del Velo. Onore e merito a coloro che conoscono questa nostalgia, perché per Essi è grande l’Amore del Padre.

Anche coloro i quali pongono fine alle loro vite terrene con gesto deliberato tornano all’Amore del Padre. Per essi c’è una speciale carezza che li saluta. Lo spirito dice loro: “ehi, come è andata ? neanche questa volta hai retto ? “ E dopo qualche tempo ancora giù, nel canale della nascita.

Benedetto l’Essere Umano che sa trasformare il pianto in sorriso, perché di Egli è il Regno dei Cieli. Molte, molte anime in questo momento di cosi grandi trasformazioni stanno desiderando abbandonare la partita. Molti, molti Angeli Umani stanno sentendo le gocce d’angelo, che sono le loro lacrime che dall’altra parte del Velo bagnano la loro pelle.

Amati, siate docili con voi stessi nel momento delle sfide, e sappiate che ad ogni sofferenza che provate stando nel vostri ristretti chili umani, c’è una grande ricompensa di saggezza e comprensione nella vostra anima. Siamo con voi ad ogni passo del cammino. Siate docili. E carezzate le vostre palpebre umide col calore dei vostri sorrisi più segreti. E cos’ è.

karuna

Canalizzazione del 16 aprile 2013: I FALSI GURU E LA MAESTRIA INTERIORE

Immagine

Benvenuti fratelli e sorelle in questo spazio sacro. Diamo un benvenuto anche alle energie che entrano e facciamo un bel respiro profondo ben connesso, così…

Bene, ciò di cui vi voglio parlare è la maestria interiore. Inizio con una domanda: chi vuole guidare chi ?

In questo mondo è molto facile imbattersi in guide che dicono di volere guidare le persone e questo francamente è molto, molto adeguato. Lo è perché voi demandate la vostra dignità energetica ad altre persone, non credendo alla vostra maestà –cosa del tutto normale non avendolo fatto per vite e vite-.

Vi riempite cioè di spazzatura spirituale, demandando le decisioni che sentite essere vere dentro di voi al parere di qualche guru o capo spirituale che sappia bene cosa fare di voi. La fiducia che riponete all’esterno di voi, sarà alla fine delusa: lo scenario cambia continuamente dentro e fuori di voi, e l’unica voce su cui potete fare realmente affidamento è la vostra. Non esiste altra guida oltre alla vostra parte maestra, la parte che risuona come dio dea dentro di voi.

Il secondo fatto che accade e che voi siete abituati al nutrimento energetico. E’ cioè un fatto normale nutrirsi e farsi nutrire degli altri al fine di non muovere un passo o di farne tre avanti e due indietro. Lo spazio libero che potrebbe aprirsi davanti a voi è occluso da tante stringhe energetiche depauperanti, dei legami che vanno decisamente recisi per rientrare nella vostra piena dignità energetica. Questo restringe fortemente lo spazio per scenari creativi in fatto di soluzione, e la verità è fratelli e sorelle amate, è che vi divertite anche poco.

Bene, detto questo facciamo un respiro profondo. Stiamo frizzando stasera, sono tempi molto belli per la nostra trasformazione.

Come ho detto nei messaggi precedenti, parte fondamentale della maestria interiore sta nel fatto di aver fiducia intuitiva sulle proprie capacità e possibilità di creare e manifestare secondo il proprio livello evolutivo. Avere fiducia in se’, assoluta e incondizionata è la piattaforma sulla quale si sviluppa l’amore per se stessi.

Avere fiducia in sé non significa che credendolo potrete spostare i mobili di casa senza usare le mani ahah, questo non è detto, può sempre succedere. Significa però che non vi appoggerete ad altri per quanto riguarda le percezioni interiori. Sapete, viene un gran ridere quando ad alcuni di voi capita di fare grossolani errori, che dipendono dal fatto di non essersi fidati intuitivamente del proprio sentire. Poi ci vanno colla ragione, agiscono per verificare, e fanno proprio delle gran…ecco quella parola lì.

Per cui fiducia, ecco fiducia dentro di sé, intuizione, parola, azione, senza dubbio è un gran circolo di energia che si muove. Bene. Ora un respiro profondo.

Quello che vi chiedo amici, e di essere connessi in qualche modo alla parte di voi che tutto sa, che tutto conosce e che è dio dea in azione. Quando sarete sufficientemente stabili nelle vostre percezioni da agire secondo di esse, vedrete che la vostra vita fluirà come un naturale succedersi di eventi che non subirà nessun ostacolo. Questo è realizzare la maestria, questo è ascensione, illuminazione come la vogliamo chiamare. E’ chiaro che più persone saranno in grado di lasciarsi andare in questo flusso virtuoso, più soluzioni creative si potranno trovare per i problemi attuali, e più gioia fluirà nelle vostre vite.

Questo è essere maestri. Di per sé senza bisogno di conferme dall’esterno, senza spazzatura spirituale, incensi, riti o preghiere di sorta. Connessione e azione, boom un tutt’uno. Perfetto. Ci siamo detto abbastanza per oggi. Lasciamo andare tutto questo, e let’s flowing into this.

Namastè

Noi siamo Unità nella Sorgente

CANALIZZAZIONE DEL 24 GENNAIO 2012: IL CAMBIO DIMENSIONALE

Immagine

Amici e amiche, è dalla centratura della mia maestà energetica che vi parlo. Lasciamo entrare queste energie sicure attorno a noi. Facciamo un bel respiro profondo.

Bene.

La prima cosa: il cambiamento quantico che sta avvenendo in questi tempi, è già avvenuto in altre epoche della storia su questo pianeta, sebbene in forme diverse. La seconda cosa che voglio dirvi, beneamate sorelle e fratelli è che nessuno è venuto per giudicare quello che voi fate. Questo è il modo che hanno insegnato.

Per accedere alla vostra saggezza interiore, voi potete spegnere la normale funzionalità mentale, per come si usa nell’uso comune la mente. La mente è uno strumento magnifico, ma in questi tempi non servirà attaccarsi a questo.

Il prossimo punto che vorrei chiarire e che nessuno sarà distrutto. Non esistono nemici in questo cambiamento e il cambiamento riguarda tutti. Già lo potete vedere. Nei prossimi anni sarà un cambiamento continuo. Tutto. Ed ogni cosa apparirà più chiara per quello che è.

L’attuale densità della terza dimensione si sta sgretolando per quello che sta accadendo, e presto ci sarà un passaggio dimensionale che è già in atto, alla quinta dimensione vibrazionale, quella della gioia. Siamo tutti implicati in questo cambiamento. ogni cosa sta cambiando. Lo vedrete dai governi, lo vedrete dal sistema economico, lo vedrete da ogni cosa. Le stesse relazioni tra le persone si svolgeranno in modo molto diverso.

I messaggi saranno subito svelati. Si andrà dritti al punto in questione, e la verità del momento si arricchirà di commozione e gratitudine. Non resterete più sorpresi da certe cose che vi capitano in continuazione. Ciò dipende dalla interconnessione che vi lega gli uni agli altri. Se ci farete caso coscientemente potrete realizzare come accadono queste cose. E’ co-creazione. Non temete il nuovo che sta arrivando, e che si muove con velocità e semplicità. Il risultato sarà di un nuovo modo di essere, di pensare e di agire, basato sulla semplicità e sulla creatività ispirata alla gioia di essere qui in questo momento.

Certo ci sono delle forze che si oppongono al cambiamento, ma questo fa parte della dualità, l’opposizione delle forze.

In questo momento mi stanno arrivando molte domande.

Tutto quello che potete fare per agevolare il cambiamento è essere connessi con la vostra divinità interiore, che vi suggerirà se le permettete di entrare, ogni cosa nel modo più adeguato. Abbiamo deciso il cambiamento. Ebbene quel cambiamento è arrivato. Siete amatissimi da ogni piano di tutto cio che è.

 Namastè

Noi siamo Unità nella Sorgente

Messaggio del 26 gennaio 2012: UN NUOVO RAPPORTO COL DENARO

Immagine

SI beneamati fratelli e sorelle, parliamo del denaro.

Il denaro è una creazione relativamente antica e soddisfa l’esigenza dell’uomo di scambiare energia in forma solida. Nella dualità il denaro è un forte catalizzatore di energia, perché ci hanno insegnato che è l’unica forma possibile di scambio. E’ una delle forme di pensiero più forti, perché deriva dalla Fonte ed è il modo con cui la coscienza si è evoluta. In realtà in problema del denaro non esiste. Esiste l’abbondanza per tutti su questo piano di realtà, sulla Madre Terra. L’estrema polarizzazione di questi tempi finali fa si che in esso venga proiettata dagli esseri umani molta energia in questa forma; questo rende il denaro uno strumento di potere molto forte, come se fosse la misura di tutte le cose. Noi siamo uno con l’Unità della Sorgente; non è un bel punto di vista da adottare quando abbiamo una banconota in mano ? Non disprezzate il denaro, amati fratelli e non adoratelo. Questa adorazione viene da una energia molto antica di controllo sull’essere umano, ed in verità è ancora così per molti. Questa energia di controllo viene in realtà dalla paura, e questa paura è la paura di essere lontani dalla Sorgente. Il denaro vi serve, amati fratelli e voi ne avrete sempre per quelle che sono le vostre reali necessità. La Terra, la Madre è abbondante e da abbondanza per tutti. Non c’è bisogno di avere paura della mancanza. Avrete sempre quello di cui avete bisogno, e non abbiate paura. Alcuni accumulano il denaro perché così ritengono di avere più potere personale, in verità vi dico che non è cosi. E’ solo paura. E’ un tempo di grande cambiamento anche per l’idea del denaro. La dualità ci sta lasciando; usciranno molte storie su cosa significa il denaro e capirete che in esso c’è luce e d ombra, ed proprio adeguato ed è cosi. La abbondanza sarà un riflesso della vostra Integrazione della dualità: non sarà più possibile che essa sia il riflesso dell’accumulo del potere come controllo. Accedendo al vostro potere personale fratelli amati e sorelle, potrete creare abbondanza se è questo che sceglierete. Essa sarà il riflesso di cio che vi occorre sul piano della manifestazione fisica per realizzare le esperienze che avete scelto per l’arricchimento del vostro se spirituale. Il problema dell’abbondanza è un falso problema: esiste quando le cose che avete non vi bastano. LA terra ha sofferto già abbastanza per questa smania di accumulo di potere e denaro, è tempo di rilasciare questa volontà di potere e rivolgersi all’interno di noi stessi. LA ricerca della Verità parte da dentro di voi, e non otterrete risultati finche cederete alla ipnosi del potere che il denaro incarna nella vecchia concezione del mondo. E’ tempo di rilasciare questo vecchio programma mentale, è solo paura. Ora respiriamo profondamente insieme..

Mi chiedono: e la distribuzione della ricchezza sulla Terra come avverrà ? CI sono intere aree che soffrono per mancanze di risorse, estratte da poteri che desiderano, per paura di conoscere se stessi nella loro divinità infinita, avere sempre di più. Il processo è già in corso, lo vedrete molto presto, anime dilette. Non abbiate timore, tutto è adeguato e perfetto nella intera Creazione. Il cambiamento è qui.

Namastè

Noi siamo Unità nella Sorgente

Messaggio dell’ 8 aprile 2013: VERSO UNA SUPER SOCIETA’

Immagine

Amici è dalla centratura della maestria interiore che vi parlo.

Tante nuove e antiche conoscenze sono disponibili oggi, riprese dal passato più o meno recente e avallate dalla fisica contemporanea. E’ possibile scaricare informazioni dal Campo Unificato attraverso l’intento, utilizzando la connessione mediante le ghiandole epifisaria e pineale del vostro cervello. E’ possibile produrre energia con metodi nuovi, sfruttando l’elettromagnetismo e con altri metodi.

La conoscenza della biologia sta avallando delle predizioni fatte da entità angeliche connesse al piano terrestre (Kryon) che ci hanno preannunciato la trasformazione del nostro patrimonio genetico in forme più evolute e complesse.

Possiamo utilizzare poteri come la telepatia, la chiaroveggenza e la canalizzazione. E molto altro ancora.

Sembrerebbe che siamo pronti a un salto quantico nel mondo comune di percepire e vivere il mondo, ma questo tarda ad avvenire. Come mai ?

L’EVOLUZIONE DELLA SOCIETA’ DIPENDE DALLA NOSTRA CAPACITA’ DI VIVERE IL MOMENTO PRESENTE.

Nel mondo che viviamo sono presenti molte forze contrastanti che fanno capo alla manifestazione della duplice tendenza del complesso sistema umano di creare e di distruggere. Siamo grandi ideatori: riusciamo a immaginare ogni tipo di apertura nella nostra vita, ma dobbiamo fare i conti con una realtà a volte molto stringente. E non riusciamo a fare evolvere la nostra vita per come comprendiamo ed intuiamo che debba essere.

Queste forze di contrasto, sono il terreno in cui dobbiamo sviluppare le nuove tendenze, e sono la nostra prova.

Parliamo ora di come funzionano le relazioni.

Quando interagiamo colle altre persone esistono più livelli di comunicazione e di comprensione. Esiste un livello prettamente razionale, che utilizza categorie già esistenti per dare una classificazione dei dati che riceviamo dall’esterno. In effetti essa è la più grossolana, in quanto si basa sulla paura di riconoscere l’altro in tutta la sua dignità e potere energetico. La paura di non riuscire a controllare la situazione ed i nostri impulsi ci fa agganciare a clichè sociali, attraverso i quali possiamo canalizzare i nostri impulsi inferiori in una zona di comfort, un fascia di sicurezza che detta i nostri pensieri, parole e azioni. E’ come mettere una moderazione ai contenuti vitali, per paura che essi non siano accettati o riconosciuti, che è dunque paura del giudizio.

Poi esiste un livello percettivo o intuitivo, che rappresenta la nostra parte più diretta, quella che  SA aldilà delle parole dette, o delle azioni compiute da noi o dalle persone colle quali interagiamo. Questa area è colma di informazioni intuitive, di sensazioni fisiche, e di percezioni emotive, ed è quella che ci fa sentire connessi e vivi.

In questa zona percettiva è possibile sperimentare molte percezioni sottili riguardanti le persone e i luoghi e noi stessi, e le situazioni.

La validità di queste percezioni come fenomeni predittivi e rappresentativi della realtà più materiale dipende dal nostro grado di connessione con noi stessi, col nostro sé, colla nostra guida interiore. Quanto più ci rendiamo vuoti di contenuti passati, ovverossia liberiamo il nostro spazio interiore da passate emozioni e pensieri, quanto più siamo in grado di percepire meglio ciò che ci circonda grazie alla nostra percettività. Essa si basa sul vivere la situazione presente con la massima apertura possibile.

Quando invece noi portiamo in memoria passati programmi, che abbiamo caricati dentro come schemi di comportamento, saremo in una fase operativa in cui le energie sono focalizzate nel compimento di una azione, anche mentale, che ci distoglie dalla piena percezione del momento. A tal fine è possibile compiere una serie di utili esercizi per accrescere la propria percettività. Di questo parleremo nei prossimi messaggi.

La presenza di programmi operativi funziona da filtro delle percezioni, emozioni e informazioni presenti; essi le distorcono in funzione del programma caricato.

Se ad esempio sto correndo su una strada al fine di fare in fretta, avrò informazioni e percezioni diverse di se sto facendo una passeggiata rilassata senza essere concentrato su niente in particolare. Una stessa scena che mi passa davanti sarà elaborata in maniera diversa a seconda dei due stati. Lo stato di quiete interiore è quello indicato per avere in purezza le informazioni e le percezioni riguardo il campo informativo.

Per la creazione di un super-società è necessario che la maggior parte dei suoi elementi siano in stato di percettività aperta.

Se questo accadesse dall’oggi al domani gli scambi tra le persone sarebbero improntati alla verità e alla collaborazione.

Sorgerebbero ovunque idee nuove e creative, si abbandonerebbero i vecchi schemi del passato e rifiorirebbe l’uomo.

Il secondo elemento necessario al funzionamento del sistema informativo del Campo è quello della fiducia interiore, come ho già parlato nei messaggi precedenti. Fiducia in sé vuol dire che non si nega mentalmente nulla dei contenuti percettivi ricevuti attraverso la connessione interiore. Spesso neghiamo dei contenuti per paura di quello che abbiamo ricevuto, per giudizi relativi a esso o per timore della nostra incolumità fisica. Quando impareremo a fidarci in modo incondizionato e a stare in apertura questa sarà la base di una nuova società, in cui il rispetto, l’amore e la condivisione saranno i figli dell’azione basata sul momento ora.

 

Namastè

 

Noi siamo Unità nella Sorgente