Canalizzazione: LA CONOSCENZA ? UN AFFARE DI 0,08 SECONDI (POSTATO DA KARUNA)

cropped-io-sono21.jpg

Bene amici, oggi parliamo della fiducia e della saggezza interiore.

Un maestro dei giorni nostri, Yogi Bajan spiega sapientemente che la conoscenza interiore è insita nelle facoltà umane. Egli dice che quando una domanda viene formulata al nostro interno, la risposta corretta e veridica emerge in 0,08 secondi. Questa è una verità. E la risposta che arriva, aggiungo io, è molto semplice. Non si tratta di arzigogoli mentali, oppure di concetti complessi, quella è spazzatura interiore. La risposta è molto semplice, diretta, immediata.

Questa risposta viene dalla parte più profonda di noi, quella che tutto conosce. Quella che, se lasciata libera di esprimersi, ci porta alla gioia e alla comprensione. E’ la divinità interiore, che tutto sa e conosce. Questa capacità di ricevere informazioni su comprensioni anche molto profonde sulle nostre vite, attuali o passate, necessita di una apertura e di una capacità di ascolto interiore. E’ necessario cioè lasciare spazio alla voce interiore, senza portare interferenze colla mente negativa, quella cioè che formula dubbi e ipotesi.

La parte razionale è stata di grande utilità per mantenere ancorato il corpo di luce al corpo fisico, se vogliamo esprimerlo in questo modo, ed è stata utile  anche per lo sviluppo del pensiero analitico su cui si fonda la scienza. Ma oggi siamo chiamati ad andare oltre. Siamo chiamati ad affermare il pensiero intuitivo come parte fondamentale della conoscenza interiore ed esteriore. Qui non si tratta di essere medianici, si tratta di riconoscere il giusto posto a quel sapere che è da sempre contenuto dentro di noi, e che noi semplicemente permettiamo che si esprima attraverso di noi, aprendoci al flusso intuitivo delle informazioni.

La mente negativa, è abituata ad creare pensieri, al fine di illudersi di avere controllo sulla realtà. Obbedisce al principio della paura, cioè a una vibrazione di amore di tipo basso, che sempre è espressione di luce. Ma oggi possiamo andare oltre. Possiamo riconoscere, ad esempio, che una informazione che riceviamo a livello intuitivo sia valida ed efficace nella vita pratica, senza condurre la mente analitica alla verificazione di una riprova.

Ciò per altro non vuol dire non accettare che altri mettano in dubbio il nostro sapere intuitivo, ma siginifica accettare che ciò che intuiamo è frutto di conoscenza diretta, immediatamente accessibile e liberamente condivisibile senza timore. E’ chiaro esistono dei limiti e delle regole in quello che può essere fatto in base a ciò che ci arriva da questa forma di conoscenza, ciò soprattutto nell’agire ciò che sentiamo a livello profondo. Non si può ancora girare nudi per le strade, nelle civiltà occidentali ! Per fare un esempio, certo.

Come funziona la mente negativa ? Ammettiamo che io abbia ricevuto una informazione intuitiva attraverso il procedimento di domande e di risposta interiore. La informazione viene analizzata allora dalla parte analitica, quella che cioè nega e analizza per ipotesi, al fine di formulare l’intuizione in modo accettabile secondo gli schemi prestabiliti che sono dentro di noi. Essa opera in sostanza, attraverso gli schemi mentali che abbiamo introiettato. Opera attraverso, per usare una metafora informatica, i software che abbiamo caricati: schemi familiari, sociali, personali. L’informazione intuitiva è invece come fosse il virus. O meglio è riconsciuto come virus dal sistema operativo, e viene analizzato al fine di verificare se contiene delle informazioni pericolose per la sussistenza del sistema operativo stesso. Così facendo, la informazione intuitiva viene in qualche modo “spuntata” , ” appiattita” dalla mente analitica. Che ne formula una versione adattabile alle infromazioni precedentemente contenute nel sistema.

In realtà l’informazione intuitiva, quella contenuta nella risposta che ci arriva nei cosidetti 0,08 secondi è sempre vera. E’ semplice, chiara, diretta e, se viene detta nel tempo giusto alla persona interessata a riceverla, ad esempio è immediatamente comprensibile ad un livello intuitivo. Si apre così una nuova forma di comunicazione, tra il canale delle informazioni e la persona cui dette informazioni sono restituite a parole. E tale modalità comunicativa apre scenari di trasformazione davvero molto interessanti. Può essere usata nel channeling, nel counseling, od anche nei trattamenti nell’ambito psico-bio-fisico. Spesso attraverso il canale parlano gli organi stessi di una persona, che esprimono il loro disagio attraverso il canale.

Questo processo di conoscenza intuitiva, diventa cosi, attraverso la fiducia incondizionata circa le informazioni ricevute, la base di una comprensione profonda, circa lo stato delle cose interiori o esteriori. Avviene cioè una mediazione tra le informazione ricevute a livello intuitivo e la conoscenza pregressa già contenuta come esperienza di vita o di ambito tecnico.

Ovviamente una verifica delle informazioni in un primo tempo è necessario, al fine capire se siamo nel canale giusto. Ma una volta scoperto il canale, allora non sarà più necessario, e potremo mettere a disposizione di noi stessi o degli altri questa ricchezza che proviene direttamente dalla nostra parte divina e intuitiva.

Per approfondimenti sulla mia attività di channeler e consulente spirituale, vi consiglio di leggere in questo link: 

http://consulenzespirituali.com

Per approfondimenti relativi alla parte scientifica di quanto qui è detto, vi posto alcuni link ne trattano:

http://ununiverso.altervista.org/blog/come-avvengono-le-intuizioni/

http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo_for_print.php?id=22537

Grazie 😀

K a r u n a

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...