Messaggio del 9 aprile 2013: L’EVOLUZIONE SOCIALE E LA RIATTIVAZIONE DEL CERVELLO

Immagine

Ritorniamo a parlare di fiducia in se stessi.

Quando parlo di fiducia, parlo di fiducia incondizionata su ogni livello concepibile e immaginabile. in quanto esseri divini e creatori, abbiamo la facoltà di sperimentare nelle nostre creazioni dei livelli di realtà che possono essere anche molto distanti da quelli normalmente condivisi. Questo non vuol dire che le nostre percezioni e la nostra immaginazione non siano reali.

Ciò che percepiamo relativamente alle persone, alle situazioni, ai luoghi e a noi stessi è effettivamente reale. Quando noi pratichiamo la fiducia incondizionata in noi stessi, possiamo sperimentare ad esempio il contatto telepatico con gli animali ed altri esseri, possiamo percepire i pensieri delle altre persone, oppure possiamo vedere eventi nel passato o nell’immediato futuro.

Ciò che facciamo attualmente impiega una esigua porzione dell’organo cerebrale, la cui gran parte risulta non utilizzata. Le ghiandole del cervello, principalmente l’epifisi e l’ipofisi sono atrofizzate. Nella antica civiltà Lemuriana e Atlantidea, esse erano aperte e permettevano agli esseri di quel tempo di esercitare molti poteri psichici superiori. Erano usati anche oggetti che facilitavano l’esercizio di tali poteri, reperti che sono visibili in questo video:

 

Uno dei principali scopi della nostra evoluzione in questo punto del cammino, è quello di riattivare queste facoltà assopite. Per varie ragioni l’uomo ha sviluppato in questi ultimi millenni l’utilizzo della parte sinistra del cervello, quella deputata al pensiero associativo e razionale.

La fioritura della ghiandola pineale, porta alla comparsa di vari poteri psichici, come la telepatia, la chiaroveggenza.

Quante volte abbiamo una intuizione riguardo a una situazione di vita, oppure riguardo al pensiero di una persona che poi alla prova dei fatti si rivela esatta ?

Eppure questo primo istinto intuitivo, proveniente dall’emisfero destro del cervello e dalle ghiandole cerebrali pineale e ipofisi, viene messo in dubbio dalla parte razionale, facendoci perdere l’occasione di azioni spontanee e fluide. E’ la paura, su cui si fonda la natura del pensiero razionale. Se si agisse sempre secondo il primo istinto intuitivo, non esisterebbe la paura del futuro. Il fratello saprebbe sempre di cosa necessita suo fratello, e non ci sarebbe accumulo di potere o di denaro.

Questo processo di negazione dell’intuito ha come conseguenza un azione che si informa a schemi di riferimento razionali. Cioè a schemi sociali. Viene persa dunque nella maggiorparte dei casi la possibilità di una azione intuitiva, dettata invece dalla comprensione emotiva della situazione. Ed è dalla intuizione che nascono le azioni creative, quelle che portano a comportamenti evolutivi. Il risultato finale è quello di una azione bloccata, informata a schemi di riferimento passati.

Questo attrito tra la parte razionale e emotivo-intuitiva, rappresenta il freno maggiore alla società attuale. Potete verificare quale emisfero cerebrale usate in prevalenza guardando questo video:  https://www.youtube.com/watch?v=yNPVN_lV3bs

In un cervello risvegliato in tutto o in parte, i due emisferi cooperano e le ghiandole hanno recuperato la loro funzione psichica superiore, l’uomo prova gioia nel cuore, e estasi in tutto il corpo. Questo avviene con maggior frequenza nelle persone risvegliate. Il risultato finale è che le persona adottano dei comportamenti che sono frutto della spontaneità e della connessione intuitiva, e non semplicemente razionali o istintivo e reattivi.

Namastè

Noi siamo Unità nella Sorgente

Annunci

4 pensieri su “Messaggio del 9 aprile 2013: L’EVOLUZIONE SOCIALE E LA RIATTIVAZIONE DEL CERVELLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...